Terraquilia Handball Carpi vs Ambra 18-20 (7-11) tabellino e cronaca

Carpi si complica la vita perdendo per la seconda volta in stagione fra le mura amiche, in questo caso contro Ambra col punteggio di 18-20. La Terraquilia approccia male alla gara e si fa sin dal primo tempo sorprendere dalle conclusioni dalla lunga distanza del terzino lituano Petras Raiupenas (8 reti totali) contrapponendo in attacco una manovra poco lucida e contraddistinta da una generale mancanza di alternative al classico gioco sulle ali.

 

Falcidiata dalle assenze (Beltrami e Sperti) e limitata dalle precarie condizioni di Veselin Hristov e Giulio Nardo influenzati, Carpi vede scappar via la compagine toscana sino al +5 (8-3) trascinata dalle strepitose parate dell’acclamato ex Pierluigi Di Marcello. Che neutralizza il 48% degli attacchi carpigiani. La scarsa vena di una coppia arbitrale impreparata ed inadeguata, la poca precisione in attacco, la sterilità dalla lunga distanza (parzialmente interrotta soltanto dalle conclusioni di un redivivo David Ceso), e una difesa lenta consentono ad Ambra di chiudere la prima frazione sul punteggio di 7-11.

Nella ripresa coach Sasa Ilic mescola le carte e decide di aumentare i centimetri della difesa inserendo anche il capitano Andrea Basic. La mossa inizialmente ha successo e Carpi lentamente la compagine biancorossa pare aver la forza di rientrare quando lo scatenato Rudolf Cuzic mette a segno un 3/3 che riporta i biancorossi a contatto sul 15-16. E’ una fiammata estemporanea tuttavia poiché un cinico e letale Raupenas si inventa un terrificante missile terra-aria che trafigge l’incolpevole Michele Rossi e mette la parola fine al match rimettendo Carpi al -3 sul 20-17 a due minuti dalla fine.

Non basta un forsennato pressing tutto campo finale per evitare la caduta interna a Carpi che le nega la possibilità di arrivare prima nel girone complicando i percorsi in campionato e Coppa Italia. A nulla servono le proteste nel finale di un furibondo Ds Cerchiari per la titubante direzione di Carpi. Ora l’obbiettivo in casa biancorossa rimane quello di puntellare il secondo posto partendo già dalla sfida contro Imola di Sabato aspettando l’arrivo del terzino della Nazionale Giulio Venturi in uscita dal Cassano Magnago.

Terraquilia Carpi – Ambra 18-20 (p.t. 7-11)
Terraquilia Carpi: Jurina, Rossi, Basic, Galavotti, Brzic 7, Cuzic 5, D’Angelo, Hristov 2, Leonesi, Nardo, Opalic, Parisini, Vaccaro 1, Ceso 3. All: Sasa Ilic
Ambra: Ballini 3, Benigno, Carmignani, Chiaramonti 1, De Stefano 1, Di Marcello A, Di Marcello P, Maraldi 6, Mannori, Moro, Pieracci, Trinci, Biagiotti, Raupenas 9. All: Luca Galluccio
Arbitri: Arsene – Anastasio