Sconfitta allo scadere per l’Italia in Finlandia

È Skatar ad aprire con l’1-0 italiano dopo quasi 3′ di gioco. Gara nel segno dell’equilibrio, come da previsioni. La Finlandia, davanti al pubblico amico, prova ad accelerare nel primo quarto d’ora, portandosi avanti sul 6-3 al 10′. L’Italia ha il merito di tenere alti i ritmi, potendo contare su uno Skatar in più: il mancino azzurro chiude il primo tempo con 7 reti all’attivo. Ed è decisivo nel pareggio, 6-6, al 15′. La Finlandia torna nuovamente sul +3 al 22′, ma Turkovic sveglia i compagni e gli italiani piazzano un contro-break che vale l’11-11 al 27′. Ancora Skatar in gol e squadre al riposo sul 12-12.

Nella ripresa l’Italia parte ancora col piede giusto. Al 34′ si porta in vantaggio sul 14-12 con Dapiran. Sempre +2 qualche minuto più tardi, segna Turkovic. Gli azzurri vanno in crescendo e fanno segnare al 40′ il loro massimo vantaggio, portandosi sul 22-17 con Vaccaro. Poi il calo d’intensità, le reti che mancano. L’Italia non va a segno per oltre 15′. La Finlandia riduce lentamente il divario, impatta sul 22-22 al 55′ con Tamminen e al 57′ è in vantaggio con Koljonen per il 24-23. E sarà proprio il capitano dei finlandesi a siglare la rete del 26-25 finale, a 2” dalla fine, e dopo che gli azzurri avevano riequilibrato il match con Turkovic. La Finlandia vince di misura in casa, ottenendo due punti nel Gruppo 2.

Ora l’Italia affronterà Sabato, a Conversano, la Romania per concludere il girone di qualificazione ai Mondiali del 2017. Dopodichè finalmente dopo un lungo “peregrinare” mister Sasa Ilic potrà riabbracciare i quattro Nazionali biancorossi

TABELLINO

Finlandia – Italia 26-25 (p.t. 12-12)
Finlandia:
Broman B. 4, Broman J. 3, Forss, Jansson, Koljonen 6, Laine, Laitinen, Mäkelä, Martin 1, Modig, Remy, Sjöman 1, Sundberg 5, Tamminen 5, Voutilainen, Westerlund 1. All: Kaj Kekki
Italia: Sampaolo, Fovio, Postogna, Vaccaro 4, Maione 2, Brzic, Turkovic 5, Sporcic, Martino, Sperti 3, Dapiran 3, Parisini, Stabellini, Skatar 8. All: Fredi Radojkovic
Arbitri: Hanspeter Brodbeck (GER) – Simon Reich (GER)
Delegato EHF: Stephan Vitzthum (SUI)