Microfoni a Claudio Cerchiari dopo la sfida con il Romagna

Nell’ultimo turno di campionato la Terraquilia Carpi ha battuto a domicilio il Romagna. Una vittoria fondamentale in chiave salvezza con gli emiliani che ora hanno 3 punti di vantaggio sui romagnoli.  Fino a qualche anno fa le due squadre giocavano per vincere il proprio girone. Si lottava per il primo posto mentre ora si trovano sul fondo della classifica.

Claudio Cerchiari, la sfida di sabato non  è più la stessa?

“Sono contento della vittoria – spiega Cerchiari – quando Carpi fa risultato la cosa mi riempie sempre di gioia.  Nelle ultime stagioni la sfida con il Romagna Handball determinava la lotta per il primato. Ora lottano per obiettivi diversi ed è un peccato vederle in questa posizione. A Carpi le cose sono cambiate, e la partita di sabato non l’ho seguita e vissuta come accadeva in passato ”.

La sua assenza non è passata inosservata. Sta dicendo addio a Carpi?

“Le cose sono cambiate – continua –, ad inizio stagione non ho condiviso il progetto della società e come è stato in seguito condotto. Poi l’amicizia con il vice presidente Emilio Bonfiglioli mi ha convinto ad occuparmi ancora degli sponsor. Ora però è arrivato il momento di lasciare definitivamente il club e anche la pallamano. Ho smarrito la passione e la voglia di continuare a fare sacrifici per questo sport. In bocca al lupo all’Handball Carpi per il futuro che mi vedrà solamente fare il tifoso”.

Cerchiari ha portato Carpi dalla serie C ai vertici italiani. Si chiude così un’epoca bellissima che ha visto brillare i colori biancorossi. Cerchiari è arrivato in punta di piedi e se ne va allo stesso modo.

cerchiari