Le intervista post Terraquilia Handball Carpi vs Romagna 23-18

Al termine della bellissima vittoria interna della Terraquilia contro Romagna i protagonisti assoluti della gara Rudolf Cuzic, Carlo Sperti e Michele Rossi hanno così commentato al termine della gara.

Rudolf Cuzic: “Non cerchiamo mai scuse, non ci aggrappiamo mai alle assenze per giustificare le prestazioni opache che non portano risultati convincenti. Viviamo la settimana con gioia e tutti, dalla società ai tifosi allo staff tecnico, fanno l’impossibile per metterci in condizione di rendere al meglio. Sto benissimo qui e non posso che ringraziare un gruppo favoloso in cui non potrebbe mai essere pesante lavorare. Le sette reti di stasera? Farei di tutto per questa squadra e sono felice di questa vittoria che ci ripaga di tanti sacrifici ma non ci sazia minimamente”.

Carlo Sperti: “Non riesco ad esprimere a pieno a parole la mia gioia per una vittoria meritatissima che solamente parzialmente ripaga i tanti sacrifici di questa stagione. E’ una prestazione che spero riveda più volte chi ha accusato la società di aver indebolito la rosa in estate. Siamo un gruppo di amici, siamo sempre insieme e abbiamo coltivato un rapporto meraviglioso che poi in campo si traduce in grandi prestazioni. Stiamo crescendo in maniera incessante e rimango sbalordito di quanto siano cresciuti i tanti giovani arrivati in questa stagione arrivando in pochi mesi ad essere giocatori importanti ad alto livello. Lo avete visto tutti quello che è accaduto non  abbiamo mai mollato nemmeno per un secondo giocando in apnea per tutta la gara sbagliando pochissimo e concedendo il minimo ad una vera e propria corazzata che mai aveva perso in campionato sino ad ora. Questa vittoria è anche per Vito Vaccaro che a metà Aprile avrà l’esito del ricorso per una squalifica ingiusta. Lo rivogliamo in palestra con noi il prima possibile”.

Michele Rossi: E’ una delle più belle prestazioni della mia carriera. Dovrò farne tante altre però per ripagare la fiducia di una società che ha investito su di me in estate coccolandomi anche quando i primi tempi facevo fatica ad avere un rendimento costante. Sono contento dei complimenti per le mie parate ma vorrei sottolineare la grandissima prestazione dei miei compagni in difesa in particolare di Veselin Hristov che in questa stagione, potendo lavorare su veri fenomeni della specialità come Damir Opalic è cresciuto moltissimo. C’è un grande spirito che anima questa squadra e ne sono la testimonianza Bruno Brzic e Giulio Nardo che nonostante fossero stati colpiti rispettivamente da pubalgia e distorsione alla caviglia che gli avevano impedito di allenarsi in settimana hanno stretto i denti e si sono rivelati importantissimi per centrare una vittoria fondamentale. Non ci rilassiamo e non vediamo l’ora di tornare a lavorare per un “re-match” Sabato al “Pala Cavina” in cui troveremo una squadra ferita e vogliosa di chiudere i discorso legato al primo posto”.