Ceccarini: “La gara con il Romagna Handball è uno scontro salvezza”

La lunghissima sosta sta per andare in archivio. Sabato riprende il campionato. La Terraquilia giocherà in casa al PalaVallauri (ore 19) contro il Romagna Handball. Uno scontro salvezza che vedrà una contro l’altra la penultima e l’ultima in classifica.  Gli emiliani proveranno a riscattare la sconfitta rimediata nella sfida d’andata.

Queste settimane sono servite a Carpi per migliorare la condizione fisica: “Abbiamo ripreso gli allenamenti l’8 gennaio – spiega l’ala biancorossa Francesco Ceccarini– in maniera subito intensa per essere pronti alla prima partita del 2018. Personalmente avevo fatto qualcosa anche durante le vacanze andando a correre”.

Il giocatore biancorosso è arrivato alla corte del presidente Lucchi a novembre: “Non ci sono stati problemi nel mio ambientamento, mi sono trovato subito bene sia dentro che fuori dal campo. A questa squadra posso dare qualità ed è quello che farò in tutte le partite che giocheremo”.

La classifica attuale vede la Terraquilia al penultimo posto in graduatoria: “Dobbiamo credere in noi stessi e nel potenziale che abbiamo a disposizione. La Terraquilia ha battuto Bologna, ha vinto con un buon scarto contro Padova, mentre con Cingoli è arrivata una sconfitta di misura. Da qui in avanti se riusciremo a dare sempre il massimo potremmo toglierci delle soddisfazioni. Si possono guadagnare posizioni in classifica”.

Sabato la gara con il Romagna Handball, gli imolesi sono  un punto sotto i carpigiani: “All’andata ero in tribuna ad Imola a vedere la partita – chiude  Ceccarini – non hanno grandi individualità ma sono una squadra tosta che non molla mai di un millimetro. E’ uno scontro salvezza e siamo obbligati a vincere”.

 

L'ala della Terraquilia Francesco Ceccarini.

L’ala della Terraquilia Francesco Ceccarini.